Corsetto: l’intimo donna che… toglie il fiato

Le donne lo sanno bene, “se bella vuoi apparire, un po’ devi soffrire”: push up per i glutei, push up per il seno, tacchi vertiginosi sui quali camminare… in nome della moda e del glamour il corpo femminile è sempre compresso per far risaltare le forme e donarci una silhouette perfetta. Il capo intimo che ha iniziato questo trend è stato, alla fine del XIX secolo, il corsetto.

A dire la verità il suo esordio risale a molti secoli prima, ma è nel 1800 che il corsetto assume il ruolo di modellatore della figura femminile, stringendo come una morsa il busto delle donne per donare loro femminilità e bellezza. Ben lontano dai confortevoli corsetti  e bustini che conosciamo oggi tutte noi, il corsetto di una volta riduceva il giro vita a ben 40cm e indossarlo era causa molte volte di danni alla gabbia toracica e agli organi interni.

Composto principalmente da un corpetto con strisce rinforzate di corno o ossa di balena e da una parte centrale fortificata da legno o metallo, il corsetto del XIX secolo era usato solo dalle donne dell’aristocrazia per enfatizzare il busto e disegnare le spalle; si devono aspettare i “ruggenti anni ’20” perchè le stecche di osso vengano rimpiazzate da guaine e brasserie elasticizzate, e dovremo aspettare ancora gli anni ’50 per veder nobilitato il corsetto: il nuovo stile imposto da Christian Dior  e la sua “silhouette corolle”, prevedeva una vita sottilissima contenuta in una giacca-corpetto con spalle morbide e arrotondate.

Nel corso degli ultimi decenni il corsetto subisce rivisitazioni periodiche puntate soprattutto a sdoganare il ruolo del corsetto da capo di biancheria a vero protagonista del guardaroba; la più importante di queste riletture è avvenuta nel 2001, in concomitanza con l’uscita del film “Moulin rouge“, e portati di conseguenza sulle passerelle delle sfilate primaverili di quell’anno.

Fortunatamente oggi non siamo più costrette ad indossare qualcosa di così estremo, ma il corsetto è rimasto un capo intimo femminile imprescindibile se vogliamo apparire più belle e, perchè no, se vogliamo sedurre 😉

Corsetto come croce e delizia delle donne, quindi, perchè anche se il comfort oggi è imprescindibile, il corsetto deve comunque evidenziare la forma a clessidra e deve, di conseguenza, stringere! Una femminilità che toglie il fiato, dunque.

Questo elemento è stato inserito in News. Aggiungilo ai segnalibri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*